I nostri vini

Il Conio

Il Conio Vin Santo del Chianti DOC

Vin Santo prodotto da uve di Malvasia Bianca Lunga appassite in ambiente dalle speciali condizioni microclimatiche. Dopo l’appassimento il mosto viene forzato per 8 anni circa in caratelli composti da vari tipi di legno e fabbricati appositamente per Campo del Monte.

Scheda Tecnica

Terreno franco limoso privo di scheletro esposti prevalentemente nord/sud, sulle colline del Valdarno di Sopra a un’altezza media 295 m s.l.m.

Forma di allevamento a cordone speronato basso con 5000 viti per ettaro.

Malvasia Bianca Lunga, nota anche come Malvasia del Chianti e nel 1500 come Malvasia Bianca di Montegonzi. Il portainnesto è SO4. Si producono sessanta ettolitri a ettaro.

La vendemmia è manuale effettuata generalmente nella seconda decade settembre. La raccolta è fatta nel primo pomeriggio nelle ore più calde. Ogni grappolo di Malvasia si seleziona per la sua intrinseca qualità con una propria metodologia aziendale.

L’uva è posta per vari mesi, su stuoie nella nostra cantina e, a seconda delle annate, è appesa in penzane. Al termine dell’essiccamento naturale, viene pressata. Il mosto ottenuto è immesso in caratelli toscani, che prodotti con più qualità di legno, hanno la funione di trasferire, lentamente, le loro distinte essenze aromatiche. In questa fase viene aggiunta la ‘madre di famiglia’ un concentrato ricevuto in eredità e frutto di un ‘blend’ vecchio di tre generazioni e rinnovato ad ogni ‘scaratellatura’. La fermentazione forzata dura tra i 6 e gli 8 anni. L’utilizzo della ‘madre di famiglia’ rende questo vino sicuramente unico e propriamente caratteristico dell’azienda. All’apertura dei caratelli si procede al taglio finale che segue una precisa metodologia aziendale e che rende il vin santo ‘il Conio’ un vino unico nel suo genere.

13,5 %

Colore ambrato con aromi intensi, complessi, franchi ed ampi di frutta secca e spezie dolci. In bocca risulta dolce e fresco, intenso, persistente, abbastanza caldo, con note di ginepro e frutta secca, miele di acacia ed ampie spezie ; é senza dubbio un vino amabile ma fine ed armonico. Il Conio è da considerarsi un vino da meditazione comparabile ai migliori Sherry e Cognac. Si combina con dolci di frutta secca e cioccolata.